Prestito e finanziamento dipendenti, come determinare l’importo

Come determinare l’Importo del Finanziamento Dipendenti?

L’importo del prestito dipendenti è ottenuto generalmente secondo i seguenti punti:

1-viene prima stabilito l’importo di una rata presa in modo singolo che può essere secondo la normativa minore o al massimo uguale ad un quinto dello stipendio del richiedente, questa cifra può essere anche minore a seconda che il cliente lo voglia.

2-si sceglie di quanto tempo al massimo debba durare il finanziamento o il rapporto tra la società e il cliente generalmente in base a che tipo di cliente ci si trova difronte, ovvero se pubblico, privato o statale e in base agli anni di anzianità sul lavoro paragonate su varie tabelle di proprietà e fattura della stessa società erogatrice.

3-moltiplicando l’importo della rata singola con il numero di rate si ottiene la somma totale del prestito.

4-si vede che il rapporto tra il finanziamento e il TFR cumulato sia minore di un numero preciso scelto dall’ente finanziatore (per esempio come Rapporto/TFR <3 o qualsiasi altro numero deciso dall’ente), in caso non sia cosi si dovrà ridurre l’importo finanziabile per al cliente.

5-da questa somma trovata vengono levate tutte le spese assicurative, di istruttoria, lgi interessi vari e le commissioni bancarie o di intermediazione se ve ne sono.

6-la somma finale di questo calcolo è ciò che ti verrà erogato come somma del finanziamento.

Quanto descritto vale per un cliente che decida di avere un finanziamento pari al massimo ottenibile che gli è concesso, nel caso in cui invece si vuole un importo minore e predefinito tutto dovrà essere calcolato con la base dell’importo del finanziamento e la rata di rimborso.

Per mezzo di questi semplici passi si possono calcolare le rate del prestito o le rate del finanziameno, calcolo del tasso di interesse, calcolo del massimo prestito ottenibile o calcolo dell’importo del prestito per ogni singolo tipo di dipendente.

Quali documenti sono necessari per un prestito dipendendi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*