Il prestito delega

Il Prestito Delega è un tipo di finanziamento creato appositamente per i lavoratori dipendenti, il quale, affiancato alla cessione del quinto stipendio, da modo di poter ottenere una somma totale decisamente più elevata dei comuni prestiti. Differentemente dalla Cessione del Quinto, la delegazione di pagamento, ovvero il prestito delega, non è obbligatoria per legge: a discrezione dell’azienda dove si lavora può venir rilasciata o meno. La somma scelta in accordo viene versata con un assegno circolare per intero, oppure direttamente depositata sul conto corrente dal finanziatore, per mezzo bonifico bancario. Il rimborso viene fatto tramite trattenuta in busta paga con un tasso è fisso. In questo caso come in altri possono essere finanziati anche i Protestati o i Cattivi Pagatori. Continua a leggere Il prestito delega

Prestito per cerimonie

I prestiti per coloro che si sposano o decidono di fare una qualsiasi cerimonia appartengono alla categoria dei prestiti personali finalizzati, creata appositamente per chiunque desideri far diventare memorabili i momenti di maggior importanza della propria vita: battesimi, cresime, comunioni, nozze o anche solo viaggi di nozze, ovviando alle solite preoccupazioni dell’ultimo minuto. La somma pattuita verrà erogata con un assegno circolare, intestato al richiedente, oppure, tramite bonifico bancario, direttamente depositata sul conto corrente del richiedente. La restituzione viene effettuata per mezzo di un pagamento rateale, a tasso fisso (quindi invariabile), dilazionato nel numero di mesi precedentemente concordato dalle parti. – REQUISITI PER ACCEDERE AI PRESTITI CERIMONIE: Si deve essere liberi professionisti,lavoratori dipendenti o pensionati che percepiscono un reddito dimostrabile, Continua a leggere Prestito per cerimonie

Prestito casa e arredamento

l finanziamento per le spese effettuate alla casa è una forma di prestito finalizzato molto conveniente dal momento che con una sola operazione è possibile finanziare tutte le spese per ogni tipo di esigenza domestica: arredamento, ristrutturazione e anche interventi di manutenzione. La somma emessa può essere usata da colui che la richiede in modo autonomo, con la possibilità di scegliere personalmente dove fare ogni tipo di acquisto. In qualche caso il prestito è concesso anche a Protestati e Cattivi Pagatori. – REQUISITI PER ACCEDERE AI PRESTITI CASA E ARREDAMENTO: Si deve essere lavoratori dipendenti,pensionati o liberi professionisti che abbiano un reddito dimostrabile; Gli eventuali finanziamenti gia in corso non devono essere con carico finanziario superiore al 50% dello stipendio Continua a leggere Prestito casa e arredamento

Rate del prestito cambializzato

Il Prestito Cambializzato come tutti saprete certamente ha varietà diverse di opzioni tra le quali scegliere per poter personalizzare al meglio il proprio prestito, infatti grazie a tutte questi tipi di personalizzazione risulta essere uno dei piu richiesti sul commerchio finanziario, difatti moltissime persone si affidano a questo contratto per il semplice motivo che è un buon finanziamento con il quale si possono risolvere molti problemi o realizzare dei sogni. Questo prestito è usatissimo per determinati motivi, innanzitutto per le tasse rateali molto basse. La prima cosa che ci viene in mente quando si parla di cessioni monetarie sono le rate, quindi moltissime persone scelgono prestiti sulla base di queste, ci si chiede infatti ogni volta quanto sarà grande l’ammontare Continua a leggere Rate del prestito cambializzato

Finanziamenti Auto e Moto come accedervi

I Finanziamenti Auto e Moto sono una forma di credito personale finalizzato. L’importo richiesto alla società finanziaria può essere destinato all’acquisto di auto, moto (o vetture di altro tipo) nuove, usate o km 0. La somma concordata viene interamente versata con un assegno circolare, intestato al richiedente, oppure direttamente versata sul suo conto corrente, tramite bonifico bancario. Il rimborso consiste in un pagamento rateale, a tasso fisso, dilazionato nel numero di mesi concordato dalle parti. In alcuni casi i finanziamenti auto vengono erogati tramite cessione del quinto (se il richiedente è un lavoratore dipendente) per concedere importi di maggiore entità. In tal caso si arriva anche a 60.000 Euro. REQUISITI PER ACCEDERE AI PRESTITI AUTO / MOTO: Lavoratori dipendenti, liberi Continua a leggere Finanziamenti Auto e Moto come accedervi

Cosa non deve mancare nella stipulazione di un contratto per un prestito auto?

Quali sono le parti fondamentali del contratto di un prestito auto? Essendo un tipo di prestito finalizzato, quello relativo alla compravendita di auto usate o nuove, la legge prevede che in questo modello di contratto vengano inseriti i seguenti temini obbligatori: 1- si deve innanzitutto specificare di quanto sia il prestito o mutuo richiesto. 2- eventualmente se ci sono altri prezzi o condizioni praticate come per esempio maggiori detrazioni in casi di mora dovuta a mancato pagamento o ritardo nel rimborso delle rate. 3- di che somma si è richiesto il prestito e di che entità o di che tipo sia questo finanziamento. 4- quante sono le rate e che importo ha singolarmente ognuna di esse enunciando anche la loro Continua a leggere Cosa non deve mancare nella stipulazione di un contratto per un prestito auto?

Prestiti per l’acquisto di auto nuove o usate

C’è una sostanziale differenza tra i prestiti per l’acquisto di auto nuove o usate, se l’auto in questione è usata l’acquirente per poterla prendere avrà piu’ difficoltà ad ottenere un prestito, non perchè sia colpa sua, ma perchè secondo le statistiche che si hanno per i prestiti per mezzi di trasporto, questi usati hanno un’altissima probabilità di rivelarsi insoluti, ovvero viene fatta tutta la pianificazione del prestito, viene attivato il contratto e successivamente ci sono o rifiuti durante la cessione del denaro o addirittura mancati pagamenti e restituzioni ritardate, per questo è sempre conveniente quando si richiede un prestito, puntare su un’auto nuova, magari allo stesso prezzo di quella usata solo di cilindrata minore. Naturalmente un’auto nuova non vi darà mai i Continua a leggere Prestiti per l’acquisto di auto nuove o usate

Guida agli investimenti le quindici regole per investire bene

Le 15 regole per investire bene : 1 Impara a fare le tue analisi; Non è poi così difficile. Io credo moltissimo nelle analisi fondamentali: una società non è solo un simbolo e un mucchietto di numeri. E’ molto di più. Grazie ad Internet possiamo saperne moltissimo. 2 Non credere a tutto quello che leggi; La maggior parte degli analisti sono pagati per far vendere azioni. Per questo mi fido solo degli analisti indipendenti. Fallo anche tu. 3 Non scegliere un broker solo per il prezzo; E’ possibile che ci siano spese nascoste. O peggio. E magari quando ti serve non funziona. 4 Impara quando è il momento di vendere; Non è vero che è meglio un uovo oggi di una gallina domani. Non Continua a leggere Guida agli investimenti le quindici regole per investire bene

TFR trattamento di fine rapporto

Il TFR quindi il Trattamento di Fine Rapporto, corrisponde ad una cifra di denaro che viene accumulata durante il lavoro e quindi negli anni, e che è poi dovuta al lavoratore quando il suo rapporto con la ditta cessa di esistere per esempio con la cessazione del lavoro per la pensione come anche la cessione per cause di cambio di lavoro o licenziamento.

TAN tasso annuo nominale

In un finanziamento il TAN (tasso annuo nominale) è il tasso di interesse, viene normalmente espresso con una percentuale e su scala annuale, applicato dai finanziatori o dall’ente finanziatore all’importo lordo del prestito. Viene usato per calcolare, a partire dalla somma finanziata e dalla durata del prestito, la somma di interesse che il debitore dovrà risarcire al finanziatore e che, aggiunta al capitale, andrà a definire la rata di rimborso. Il TAN è una delle variabili che contribuiscono a definire il costo complessivo dell’operazione di credito. Gli altri elementi da considerare sono gli oneri supplementari come le provvigioni, le spese iniziali e le imposte. Il TAN dunque non è una stima completa del costo totale del finanziamento.