Cosa è un prestito?

Parlando di prestiti solitamente ci riferiamo ai soliti prestiti personali, dove il finanziamento di denaro, da una banca o da un qualche istituto specializzato, con un tasso di interesse che può essere o fisso o variabile (il piu delle volte comunque fisso), che il debitore poi deve restituire al creditore secondo un contratto o piano rateale costante nel tempo.
Il prestito personale è un prestito detto “non finalizzato”, sono definiti anche come Credito al Consumo, dato che non sono direttamente riconducibili all’acquisto di un particolare bene o servizio.
Differentemente dai mutui, i prestiti non hanno la garanzia di un qualche bene immobiliare acquistato dal debitore che possa poi coprire un’eventuale insolvenza. Per questo, dato l’alto rischio per l’ente o istituto di credito, spesso vengono chieste molte garanzie e di tipo personale, come la firma di un fideiussore.

Quindi possiamo definire il prestito come un finanziamento personale senza un obbligo di destinazione e senza dover specificare altre motivazioni, rivolto a tutte le persone fisiche che in necessità di denaro, vogliono chiederlo agli istituti di credito senza dover fornire troppe spiegazioni sugli scopi economici di ciò.

A grandi linee quindi si possono richiedere somme di denaro che oscillano tra i 1500 (mille e cinquecento) euro e i 30000 (trentamila) euro.
La durata del finanziamento invece oscilla tra 1 e 5 anni ed è inoltre possibile decidere che la rata venga scalata direttamente dal conto corrente bancario, ma anche tramite il pagamento di un bollettino postale, come nel caso delle tasse, indirizzati all’istituto che emette prestiti.

Lascia un commento