Cosa è il prestito dipendenti?

  • Il prestito dipendenti, solitamente indicato e definito con le parole “cessione del quinto dello stipendio” è un modello di credito personale non finalizzato, con un interesse che rimane fisso nel tempo, ovvero il suo tasso, e con un primo pagamento con un solo modello di soluzione della cifra pattuita e risarcimento del debito in base ad un’altro modello predefinito, naturalmente tramite l’ausilio di rate costanti.Con questa forma contrattuale, l’ente erogatore o il finanziatore che sia, devolve l’importo verso colui che l’ha richiesta, il quale ha piena libertà di scelta nell’utilizzare la somma pattuita per qualsiasi cosa; tale finanziamento infatti viene devoluto e concesso in modo indipendente dalla sua stessa finalità, viene specificato che è per un venditore di qualche tipo di bene o servizio che sia.L’istituto finanziatore prenderà la cifra pattuita periodicamente, ovvero le rate, direttamente dal datore di lavoro dove il suo cliente da servizi (dove lavora) che, quindi, ha ogni responsabilità assunta nel pagare regolarmente i rimborsi monetari del suo dipendente all’istituto finanziatore.

    Le rate vengono quindi pagate in modo automatico tramite la cessione di una trattenuta dell’importo dalla busta paga del lavoratore, e come spiegato prima tutto ciò viene fatto dal suo datore di lavoro.
    Per finire,la cifra che deve essere risarcita al finanziatore non può essere superiore ad un quinto sul totale netto dello stipendio del lavoratore.

    Approfondimenti:

     

  • Prestito dipendenti come determinare l’importo.
  • Garanzie e coperture assicurative prestito dipendenti
  • Quali documenti sono necessari per prestito dipendenti

 

Lascia un commento